Le ragioni della scelta

Cosa farò da grande (Charmet)

Uno sguardo al futuro

Gustavo Pietropolli Charmet, psicoterapeuta, fondatore del centro Minotauro di Milano in aiuto dei ragazzi adolescenti in difficoltà. Grande studioso degli adolescenti e dei cambiamenti generazionali. Ha teorizzato un nuovo modello di famiglia che si sarebbe imposto negli ultimi anni sostituendo il modello tradizionale della trasmissione dei valori. …

I nuovi adolescenti vengono definiti da Pietropolli “fragili e spavaldi”. …

Nel libro analizza il rapporto tra i ragazzi adolescenti e il futuro.

Nuovo padre, che non impone più le sue scelte, ma si fa molto discreto… viene il momento in qui il figlio mostra le sue doti, il suo tesoro. I genitori spiano da tempo le sue propensioni in modo che la rivelazione possa avvenire in modo facilitato e naturale e la nascita del sé sociale sia in un clima relazionale completamente privo di confitti. Un padre accuditvo che spinge a scegliere più ciò che rende felici , ciò che piace, più che ciò che è più opportuno o realistico (ciò che deve). Il padre che non è più il padre etico e chiede impegno, sottomissione, onestà, sacrificio e percezione nitida dei propri doveri. Al suo posto siede ora nella mente del giovane aspirante lavoratore (studente universitario) un padre accuditivo che chiede al figlio di essere contento del lavoro che fa e di avere un certo livello di riconoscimento.

Il ruolo dei genitori e dei fratelli.

Le moderne cassandre.

Il dramma della morte del futuro nei giovani (nascita dell’apatia). L’assoluta necessità della speranza (p. 83).

P. 129-130 futuro autentico o nulla.

La mancanza di riti di iniziazione.

[embeddoc url=”https://riscritture.com/wp-content/uploads/2018/09/Pietropolli-cosa-faro-da-grande.pptx” download=”all” viewer=”microsoft”]

[embeddoc url=”https://riscritture.com/wp-content/uploads/2017/09/Gabanelli-nuovi-lavori-pensare-al-futuro-1.pptx” download=”all” viewer=”microsoft”]